DOSSIER CORONAVIRUS – n.07 – aprile 2020

pubb. martedì, 28 Aprile, 2020


IL CASO LOMBARDIA

Pubblichiamo il testo dell’inchiesta, che Gabanelli e Ravizza hanno scritto per il Corriere della sera, sul caso Lombardia. Viene messa a nudo, con solidi elementi, la gestione ondivaga, inadeguata e colpevole, per ora sul piano politico, dell’epidemia da parte della Giunta lombarda. La regione più ricca e popolosa d’Italia sta pagando un tributo di vittime COVID-19 tra i più alti al mondo. E non è finita. (continua a leggere)

 

 

COVID-19. PSICOLOGIA

Gli stati mentali degli italiani sotto lock down.

David Lazzari, presidente dell’Ordine nazionale degli psicologi e past-president SIPNEI, illustra i risultati della prima indagine nazionale che fa emergere il diffuso disagio psicologico degli italiani, che richiede l’urgente messa in campo degli psicologi nel contrasto alla pandemia. (vedi il pdf dell’intervista)

Altre ricerche in corso

https://docs.google.com/forms/d/e/

 

 

Medici e infermieri nell’occhio del ciclone.
Prendersi cura dei curanti

Un ampio studio realizzato in alcuni ospedali cinesi, tra cui quelli di Wuhan, che ha riguardato 1257 tra medici e infermieri che si occupano di pazienti ammalati di COVID-19, ha rilevato una alta prevalenza di sintomi psicologici. Complessivamente, il 50,4 % ha riportato sintomi depressivi, il 44,6% ansia, il 34% disturbi del sonno, il 71,5% distress.

La massima incidenza si è avuta tra le infermiere e tra chi ha lavorato in prima linea. Lo studio conclude che “occorre immediatamente mettere in campo interventi speciali per promuovere il benessere mentale tra gli operatori sanitari esposti al COVID-19.”

Leggi il testo integrale dello studio
https://jamanetwork.com/journals/jamanetworkopen/fullarticle/2763229

Lai J, Ma S, Wang Y, et al. Factors Associated With Mental Health Outcomes Among Health Care Workers Exposed to Coronavirus Disease 2019. JAMA Netw Open. 2020;3(3):e203976. Published 2020 Mar 2. doi:10.1001/jamanetworkopen.2020.3976

 

 

Il piano INAIL-CNOP per il supporto psicologico al personale sanitario

Promossa dall’INAIL – l’ente pubblico che si occupa della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro – in collaborazione con il CNOP, mette a disposizione indicazioni procedurali e strumenti per l’attivazione di servizi di sostegno agli operatori impegnati nell’emergenza Coronavirus. (continua a leggere)

 

 

La recessione sociale: affamati di umanità

Mirko La Bella psicologo psicoterapeuta, docente Master PNEI, Università di Torino, Sipnei Piemonte

Quella che, al vertice, appare come un’emergenza sanitaria rappresenta alla base una profonda e grave compromissione di tutte le aree di quel paradigma biopsicosociale e ambientale che caratterizza il nostro approccio. Tra le conseguenze causate dal coronavirus e dalle misure atte ad arginare i contagi, i problemi di salute mentale a breve e a lungo termine potrebbero rappresentare un’urgenza anche peggiore del contagio stesso. (continua a leggere)

 

 

Distanza sociale. E se poi ci facciamo l’abitudine?

Ines Romy Cutrona, psicologa psicoterapeuta, Commissione Nazionale SIPNEI Discipline Mentali

Immaginiamo per un attimo che la situazione attuale delle norme comportamentali prescritte “non darsi la mano, non abbracciarsi, stare a due metri di distanza” rimanessero per un tempo sufficiente da essere metabolizzate dall’essere umano come “prevenzione necessaria” in ogni occasione. Sebbene oggi siano necessarie, cosa si genererebbe se rimanessero come abitudine interiorizzata anche dopo il Covd-19? Se, come sembra, dovessimo conviverci per più tempo con il Covid-19, cosa potrebbe accadere alle nostre relazioni sociali dopo la bufera virale?
(continua a leggere)

 

 

COVID-19. MEDICINA

L’ Obesità aumenta il rischio

Mauro Bologna – Medico, ordinario di patologia generale Università dell’Aquila, Presidente SIPNEI

I giovani adulti obesi hanno una maggior probabilità di sviluppare sintomi gravi da CoViD-19 e di essere ricoverati in ospedale. Se poi sviluppano insufficienza respiratoria essi hanno anche maggior probabilità di morire. E’ quanto emerge da osservazioni effettuate a partire dai primi di aprile 2020 negli USA
(continua a leggere)

 

 

L’aiuto che può venire dalla melatonina

Attilio Cavezzi – Chirurgo vascolare, presidente dell’Associazione Nutrage, socio SIPNEI Marche

Una video-presentazione sul ruolo della melatonina in questo periodo di Coronavirus, quale molecola utile sul versante dell´asse dello stress. Vengono anche riportati dati di letteratura sulla melatonina in ambito PNEI e Covid19

Guarda il video